martedì 24 marzo 2009

che razza di razzinculo!

La regina apre le cosce. Ruggine nella stanza in nuvolette rosse, sopra un cigolio di anticaglie in disuso. Dalle grandi labbra due fili di seta bruna su cui prova l’equilibrio un ragno. Il pulviscolo lo confonde: cade. Atterra morbido in una crepa della pelle, dove due pulci si spartiscono la violenta secrezione di un brufolo. La regina chiude le cosce in una sferragliata di pentole. L’ecosistema ha una falla. Nella meccanica l’erosione del tempo contraddice l’infinita brama di gloria, e in qualche modo l’ammala. Tutto puzza.

7 commenti:

Espressione ha detto...

mi è passata la fame..
eSp.

gians ha detto...

;) un saluto alla regina. :)

crapula club ha detto...

mmhh
drizzavarga fetosa la regina

Ugolino Stramini ha detto...

Una. Perse la testa per le brioches. Vecchia monarchia. La storia è un Vico.

Tess ha detto...

un pugno nello stomaco

davide ha detto...

muna ma sbaglio o avevi fatto un lavoretto con una foto del genere:
http://www.ebookgratis.net/images_bank/news/2007/novembre/Esorcista-Exorcist-paura.jpg

no perché io quando lo vedo ho quasi i brividi...ma quanto gli somiglia?

'o munaciello ha detto...

esp, buon segno!

gians, ossequi..

crapula, non le piace il cappuccio economico, spendacciona!

ugolino, giovanbatti'?

tess, ... con susseguente nausea...

davide, non mi pare... ma lo farò!